Home News ed Eventi Articoli Pessimisti ed Ottimisti. Quale futuro per il mercato delle costruzioni?
PDF Stampa Email
Lunedì 18 Maggio 2009 07:45

Pessimisti ed Ottimisti. Quale futuro per il mercato delle costruzioni?

“L’ottimismo è il profumo della vita”.
Chi non ricorda questa bella frase che il grande Tonino Guerra proclamava in uno spot televisivo di qualche tempo fa?

Eppure, a ben vedere, di ottimismo non ce né molto, in questi tempi, mentre incontro spesso professionisti ed operatori con gli occhiali scuri, in crisi di fatturato e di idee.

Come uscirne?

Personalmente non amo parlare di crisi. Il termine sottende una frattura tra un prima ed un dopo, un cambiamento repentino e violento di uno status quo felice. Io penso, invece, che il termine giusto sia cambiamento. Ogni trasformazione, infatti, porta con sé una modifica, un momento di sbandamento dopo il quale, però, la storia insegna, si trova un nuovo equilibrio.

Sbagliano, quindi, quei professionisti che oggi rimpiangono il passato. Per questo, la vera discriminante, per me oggi, è tra chi riesce ad immaginare un futuro diverso e chi rimpiange un passato che non può tornare. 

Cosa  possiamo fare, allora, noi?

La prima cosa è certamente tornare ai valori. Un recupero di temi come l’etica, il rispetto e la comunicazione, sono le basi per un rinnovato impegno, anche nel mondo delle costruzioni. 
Una seconda azione possibile, sopratutto per i piccoli studi professionali e le piccole imprese, è l’aggregazione e/o la trasposizione ad un modello aziendale tipo media-grande impresa.  Ce lo chiede la complessità del lavoro, lo impone una corretta gestione del business.

Una terza azione è quella di promuovere un grande patto nel quale il risparmio, elemento sempre più importante nella nuova società che sta prendendo forma sotto i nostri occhi, si coniuga a monte del processo costruttivo, nel progetto, con scelte intelligenti e funzionali, rispettose dell’ambiente e capaci di garantire, nel tempo, efficienza e funzionalità all’abitare.

Un risparmio che non si misura solo sulla calce o sul tipo di mattone impiegato.

Link Utili

Commenti
RSS
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

Ultimo aggiornamento Lunedì 18 Maggio 2009 08:53